Organizzare un evento di degustazione al tempo del covid

L'emergenza sanitaria attraversata ha condizionato in maniera sostanziale il concetto di aggregazione sociale di qualunque natura essa sia. L'organizzazione di un evento, infatti, comporta l'aggregazione di un numero variabile di persone che condividono un interesse, un'attività, un hobby o semplicemente il piacere del divertimento e dell'intrattenimento. I promotori e gli organizzatori degli eventi cercano di capire quale sia interpretare in maniera precisa le norme che definiscono come organizzare un evento di degustazione al tempo del covid. Visto che si tratta di un ambito alimentare la problematica è ancora più delicata da affrontare. Seguendo, però gli opportuni accorgimenti, l'evento può essere organizzato in tutta sicurezza senza rinunciare al piacere di assaggiare un prodotto di pregio. Sul nostro sito è possibile trovare sacchette porta calici e bicchieri vino di ogni tipologia al fine di far fronte alle esigenze del cliente.

 

 organizzare evento degustazione al tempo del covid

Organizzare un evento di degustazione in epoca post-covid

 

La famosa fase 3 tanto agognata dagli operatori del settore eventi, ristorazione e discoteche ha posto dei paletti al fine assicurare la salute dei partecipanti. Nonostante per molti possa essere considerata una sorta di libera tutti in effetti, mette l'accento su regole-chiave su cui non si deve assolutamente transigere. La conferenza delle Regioni, infatti, lo scorso 9 giugno ha aggiornato le disposizioni per la possibile apertura di attività produttive, ricreative ed economiche tra cui rientrano anche gli eventi come congressi, fiere, convegni e cerimonie. In queste occasioni l'utilizzo dei bicchieri vino è previsto in quanto è prevista la somministrazione di alimenti e bevande. Il congresso o il convegno, in genere, prevedono una pausa pranzo o un coffee-break con la messa a disposizione dei partecipanti di bicchieri e bevande. Quindi, organizzare un evento di degustazione al tempo del covid deve essere essere considerato un impegno non indifferente.

 

Regole da seguire

 

Alla base delle regole da seguire per organizzare un evento di degustazione post-covid in sicurezza si pone il distanziamento dei partecipanti. Per la precisione bisogna seguire alla lettera alcune regole disposte dagli esperti in materia che hanno previsto delle situazione-tipo:

 

- Scegliere locali che abbiano un capienza commisurata la numero dei partecipanti. Se la distanza interpersonale deve essere di un metro, saranno necessari spazi che permettano agli intervenuti di muoversi senza il rischio di creare assembramenti;

 

- Se l'evento di degustazione al tempo del covid prevede una prenotazione con relativo pagamento di una quota di partecipazione è opportuno predisporre la gestione online di questo aspetto al fine di evitare la formazione di code davanti al banco della segreteria;

 

- Il banco segreteria deve essere dotato di apposita barriera interpersonale in plexiglass per tutelare la salute degli addetti al ricevimento;

 

- L'accesso alla location va disposto differenziando l'entrata e l'uscita. Creare, quindi, un percorso tramite frecce e indicazioni utili che aiutino i partecipanti o gli invitati a muoversi secondo le regole facilmente interpretabili

 

- Predisporre cartellonistica al fine di ricordare a tutti il periodo delicato che si sta attraversando. Per questo è utile posizionare dispenser per la disinfezione delle mani all'ingresso e poi in vari punti della location. Le raccomandazioni sono essenziali al fine di indurre le persone a seguire costantemente le regole di sicurezza non solo personale ma anche sociale;

 

- Relativamente al punto precedente, sarebbe di grande supporto incaricare un supervisore che controlli il comportamento degli intervenuti al fine di ammonire che non rispetta le regole;

 

- I tavoli preparati per la degustazione con i bicchieri devono prevedere la seduta di ogni partecipante a distanza di un metro l'una dall'altra;

 

- All'ingresso potrà essere rilevata la temperatura corporea, impedendo l'accesso nei casi in cui sia superiore ai 37,5° e, allo stesso tempo, consegnare le sacchette porta calici col bicchiere personale.

 

 

Evento di degustazione in sicurezza: consigli utili

 

Gli eventi di degustazione possono riguardare, aziende, sommelier, ristoratori, enotecari e professionisti del vino. L'esigenza di ripartire è sentita da tutto il settore enoturistico e vitivinicolo ma solo seguendo regole ben precise. Per le visite in cantina, ad esempio che oltre alla passeggiata tra i vigneti prevedono anche le degustazioni possono sfruttare le comode sacchette porta calici per assegnare un bicchiere vino ad ogni partecipante. Sarà cura poi degli addetti provvedere alla sanificazione degli ambienti tra un tour e l'altro. La bella stagione, inoltre, lascia molto spazio agli eventi all'aperto, quindi è bene sfruttare gli eventuali location rispetto alle sale interne.

Se le degustazioni condotte dai sommelier sono condotte in sale di hotel o location a tema è bene provvedere alla buona aerazione dei locali controllando gli impianti di ricambio dell'aria. L'utilizzo, infine, di strumenti di prevenzione come le mascherine e i guanti sono raccomandati soprattutto per coloro che versano il vino. I relatori e i moderatori sono dispensati dall'uso della mascherina durante gli interventi. Gli organizzatori poi avranno il compito di sanificare microfoni, postazioni e strumenti utilizzati durante la degustazione. In fondo, per ripartire con i bicchieri di vino in mano basta poco. Piccole attenzioni e senso civico sono alla base per ripartire in sicurezza.

Nuove misure restrittive

In base al DPCM del 18/10/2020 sono vietate dal 19/10/2020 fino al 13/11/2020 le sagre e le fiere di comunità, mentre sono consentite le manifestazioni fieristiche di carattere nazionale e internazionale previa adozione dei protocolli validati dal comitato tecnico scientifico. 
Sono sospese tutte le attività convegnistiche o congressuali, ad eccezioni di quelle che si svolgono con modalità a distanza.

Cosa ne pensi? Ci sono altri aspetti secondo te da considerare? Sei riuscito ad organizzare comunque l'evento o hai preferito posticipare all'anno prossimo?

Condividi

Aggiungi un commento